Cannella: un alleato prezioso contro il diabete


La cannella è una spezia dal tipico profumo invernale e che, soprattutto nel periodo natalizio, è frequente vedere sulle nostre tavole, sia come alimento sia a scopo ornamentale. Ma non tutti sanno che la cannella è nota per le sue proprietà ipoglicemizzanti, soprattutto in caso di diabete di tipo 2.

Perché la cannella abbassa la glicemia

Proprietà e caratteristiche

Le numerose azioni benefiche della cannella erano note già nell’antica medicina ayurvedica per le sue proprietà digerenti e anti nausea.

Infatti, la cannella agisce sulla digestione rallentando lo svuotamento gastrico e l’assimilazione dei nutrienti. Nello specifico, attacca gli zuccheri rilasciati durante il processo digestivo e ne riduce l’assorbimento, evitando gli sbalzi glicemici che si verificano subito dopo un pasto.

La cannella, grazie alla presenza di un polifenolo (MHCP) che stimola i recettori dell’insulina, aiuta anche ad abbassare il livello di trigliceridi e colesterolo cattivo (LDL) e mantiene stabile la pressione alta.

La capacità della cannella di favorire una buona digestione risulta molto utile anche nelle diete dimagranti, perché riduce i picchi glicemici e gli attacchi di fame.

Infine, l’elevata percentuale di minerali (calcio, ferro, manganese, potassio, selenio e rame) e vitamine (B, C, A, K, E) rendono questa spezia un alleato prezioso per la salute dell’uomo.

Cannella: come usarla

In una dieta sana e bilanciata si consiglia di assumere circa 2 grammi di cannella al giorno per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue.

La cannella è molto semplice da utilizzare: la polvere si può aggiungere al posto dello zucchero in tisane, caffè o latte. In alternativa, si possono preparare bevande calde, ad esempio bollendo le radici di cannella in acqua calda con zenzero e succo d’acero.  

Per ottenere dei buoni risultati, l’utilizzo della cannella deve essere supportato da una alimentazione corretta e con un basso indice glicemico. Per questo motivo si consiglia sempre di rivolgersi allo specialista di fiducia o al nutrizionista per valutare la scelta degli alimenti migliori da inserire nella propria routine.

Controindicazioni

Come le altre spezie, anche la cannella è sconsigliata in alcune condizioni.

Non è consigliabile in presenza di infiammazioni del tratto gastrointestinale perché potrebbe aumentare l'acidità gastrica.

La cannella contiene cumarina, una sostanza moderatamente tossica per fegato e reni. È, quindi, importante evitare un utilizzo troppo elevato in caso di ridotta funzionalità epatica e renale.

Inoltre, proprio per il suo effetto sulla riduzione dei livelli degli zuccheri nel sangue, le persone diabetiche che prendono medicinali per abbassare la glicemia o seguono una terapia insulinica devono riferire al proprio medico la loro volontà di utilizzare la cannella e accordarsi con lui sulla quantità più opportuna, per evitare situazioni improvvise di calo di zuccheri nel sangue.

A dosaggi elevati, infine, la cannella può stimolare le contrazioni uterine e come tale risulta controindicata in gravidanza.


Avviso agli utenti
Le informazioni fornite sul nostro sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Rione Alto (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:00 / 15.30 - 18.00
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Pasquale del Torto - uscia ascensore Metro Linea 1 – Napoli
  • 081.5468732
  • 081.5468732

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici