Acido folico in gravidanza: quando iniziare a prenderlo


L’assunzione di acido folico, o vitamina B9, in gravidanza è un argomento molto discusso che spinge le mamme a domandarsi su quale sia il momento più opportuno per iniziare ad integrarlo e in quale modo.

A cosa serve l’acido folico in gravidanza

Il nostro organismo utilizza l’acido folico per produrre nuove cellule: la vitamina B9 è essenziale per la sintesi di DNA, proteine ed emoglobina e ha un ruolo fondamentale per i processi di proliferazione e differenziazione dei tessuti embrionali.

Come attesta l’Istituto Superiore di Sanità l’acido folico è stato riconosciuto essenziale per prevenire alcune malformazioni congenite, particolarmente di quelle a carico del tubo neurale”.

Il tubo neurale dà origine al cranio e alla colonna vertebrale del bambino: se durante la sua formazione non si chiude correttamente, il neonato può andare incontro a delle anomalie, come:

  • spina bifida, malattia in cui la spina vertebrale non è ben saldata a causa di una chiusura incompleta del tubo neurale;
  • anencefalia, patologia in cui avviene uno sviluppo incompleto del cervello;
  • encefalocele, malformazione a carico dell’encefalo in cui si crea un’ernia per la chiusura difettosa del cranio.

Specifichiamo che queste anomalie dipendono da molti fattori perché sono dovute all’unione di elementi genetici e ambientali.

Dal momento che lo sviluppo della spina dorsale e del cervello avviene entro 5 settimane dal concepimento, è molto importante iniziare ad assumere l’acido folico già nel momento in cui si inizia a pensare a una gravidanza o si sospende la contraccezione ormonale, e di continuare per tutto il trimestre della gravidanza, salvo diverse indicazioni da parte del ginecologo.

Dove si trova l’acido folico

L’acido folico non viene prodotto dal nostro organismo, ma deve essere introdotto con la dieta attraverso il consumo di cibi che ne siano ricchi, come:

  • verdure a foglia verde (carciofi, spinaci, asparagi, broccoli, lattuga);
  • legumi (fagioli, ceci, piselli);
  • frutta (fragola, kiwi, arance);
  • frutta secca (mandorle e noci);
  • frattaglie (rene e fegato);
  • formaggi e uova.

Nonostante la dieta sia fondamentale, il nostro organismo non è in grado di immagazzinare grandi quantità di acido folico. Inotre, essendo idrosolubile, in fase di cottura, preparazione e conservazione del cibo si verifica una perdita considerevole di acido folico.

Poiché si stima che il fabbisogno giornaliero di una donna in gravidanza sia di 0,4 mg al giorno, è importante sopperire a questa mancanza con integratori alimentari o medicinali.

Queste considerazioni hanno carattere generico, per cui è fondamentale iniziare un’integrazione di acido folico solo dopo averne parlato coi nostri specialisti e avere i risultati delle analisi del sangue, a cui è possibile sottoporsi presso il Centro Diagnostico Basile.


Avviso agli utenti
Le informazioni fornite sul nostro sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Rione Alto (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:00 / 15.30 - 18.00
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Pasquale del Torto - uscia ascensore Metro Linea 1 – Napoli
  • 081.5468732
  • 081.5468732

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici