Arrivano i pollini e le allergie: guida a come diagnosticarle ed affrontarle


Congestione nasale, continui starnuti, occhi gonfi e senso di prurito: l’arrivo della primavera per qualcuno può diventare un vero e proprio incubo. In molti casi la colpa è delle allergie stagionali, che secondo le statistiche più recenti colpiscono fino ad un quarto della popolazione italiana.

Con la bella stagione, infatti, viene liberata nell’aria una grande quantità di pollini che nel complesso rappresentano la più importante causa di allergie.

Nello specifico, l’allergia ai pollini (pollinosi) si verifica a causa di una reazione immunitaria esagerata, da parte di individui predisposti, nei confronti di sostanze naturalmente contenute nel polline di alcuni fiori, alberi o erbe.

Le cellule deputate alla difesa dell’organismo, in questi casi, riconoscono erroneamente tali sostanze come dannose, ed attivandosi rilasciano sostanze come l’istamina che causano spiacevoli sintomi.

È difficile stabilire con esattezza quale sia la causa di un’allergia.
In alcuni casi è possibile riconoscere una componente di familiarità nella trasmissione (ad esempio tra madre e figlio), ma ciò non avviene in tutti i pazienti.

Un’altra possibilità è legata alla cosiddetta “ipotesi igienica”, secondo la quale questa malattia potrebbe essere legata alle condizioni igieniche troppo scrupolose che vengono adottate da molte famiglie.

Quali sono i pollini che causano allergia?

Le sostanze che possono determinare una reazione da ipersensibilità (allergia) sono moltissime. Per quanto riguarda i pollini, possiamo raggrupparli in 3 principali categorie:

Graminacee: loglio, erba mazzolina, fleo
Erbe: artemisia, ambrosia
Alberi: betulla, nocciolo, frassino, carpino, quercia, pioppo, cipresso

Ognuno di questi pollini ha periodi di fioritura diversi, per cui anche i periodi di malessere dovuti all’allergia variano in base al calendario!

Come si manifestano le allergie?

I sintomi delle allergie possono avere gravità variabile e riguardare diversi tessuti. Tra questi, le manifestazioni più frequenti ed i loro sintomi sono:

Rinite allergica 

Conosciuta anche come "febbre da fieno" è una forma di gravità lieve, che colpisce la mucosa di naso, occhi ed alte vie aeree; è simile per molti versi al banale raffreddore.
• frequenti starnuti
• naso che cola
• congestionale nasale
• sensazione di prurito al naso
• tosse


Congiuntivite allergica

• sensazione di prurito agli occhi
• sensazione di gonfiore agli occhi
• arrossamento dell’occhio
• continua lacrimazione

Orticaria

• presenza di pomfi (rigonfiamenti) sulla cute
• prurito

Eczema (dermatite)

• presenza di macchioline rosse sulla cute
• prurito
Asma allergica - si tratta della forma di gravità maggiore tra quelle presentate; può essere sospettato in caso di:
• respiro “a fischio” (wheezing)
• difficoltà respiratoria
• senso di pesantezza toracica
• tosse

Come si diagnostica l’allergia?

È importante riconoscere le manifestazioni allergiche perché, prima ancora che curate, queste possono essere prevenute. Per questo motivo il riscontro di sintomi tipici, magari al di fuori della stagione invernale, può rappresentare un fondato motivo per cui rivolgersi allo specialista Allergologo.

La diagnosi di allergia ai pollini si avvale di diversi strumenti, ma si basa sempre e comunque su di un’accurata visita del paziente (esame obiettivo) ed una scrupolosa raccolta della sua storia clinica (anamnesi). I test cutanei, in particolare, sono i più utilizzati e rappresentano soluzioni rapide e precise per individuare gli allergeni responsabili della malattia.

Prick-test

Il prick test (dall’inglese “puntura”) è così detto perché la sua esecuzione si basa appunto su di una piccola puntura.
Una goccia dell’allergene “sospetto” viene posizionata sulla cute del paziente, e questa viene poi punta con un ago di dimensioni ridotte in modo da fare entrare in contatto le cellule del sistema immunitario con la sostanza in esame.

Nel paziente sano tale operazione non determina risposte particolarmente evidenti, ma nel paziente allergico all’allergene si manifesta rapidamente una reazione cutanea simile alla puntura di una zanzara.
Si tratta comunque di un esame assolutamente innocuo e indolore, che al massimo determina un lieve prurito ed arrossamento della zona interessata.

Il grado di allergia viene quantificato dall’Allergologo mediante una serie di segni “ ”, dove un singolo “ ” indica una reazione blanda al Prick test, e “ ” indicano una reazione importante.
Per avere una risposta di solito sono sufficienti dai 10 ai 20 minuti.

RAST-test

Si tratta di un esame più avanzato che può venire prescritto dall’Allergologo in caso servano degli approfondimenti.
Serve a misurare nel sangue i livelli di certi anticorpi prodotti verso una sostanza specifica.

Prevenzione e trattamento delle allergie ai pollini

La prevenzione delle allergie è la loro migliore cura. Possono essere sufficienti alcuni accorgimenti, infatti, per migliorare notevolmente la qualità della vita di chi ne è affetto:

•    Utilizzo di materassi e cuscini in fibre sintetiche
•    Lavaggio frequente degli indumenti e delle lenzuola
•    Pulizia della casa frequente ed accurata, possibilmente con vapore
•    Disinfestazione da acari e scarafaggi
•    Utilizzo di deumidificatori nelle stanze più calde ed umide
•    Riduzione delle gite all’aria aperta nei periodi di fioritura dei pollini

Nei casi in cui la prevenzione non è sufficiente al contenimento dei sintomi esistono terapie farmacologiche efficaci, in grado di contrastare i sintomi delle manifestazioni allergiche con ottima efficacia e con scarsi effetti collaterali.

In queste situazioni, o per ogni altro dubbio riguardante la malattia allergica è consigliato il consulto con un Allergologo specialista.

L'ambulatorio di Allergologia del Cetro Basile è regolarmente operativo per tutte le prestazioni urgenti e indifferibili. In questo periodo sono molte le persone che soffrono di allergie ai pollini ed è indispensabile garantire loro l'assistenza necessaria.
I test di allergologia (Prick-test e RAST-test) sono disponibili presso la sede Principale di Viale Michelangelo 13 e per effettuarli è indispensabile la prenotazione chiamando al numero 081 578 12 62

Informazioni utili

Ricordiamo anche che nel rispetto del DPCM e per far fronte all'emergenza epidemica del Covid-19, siamo aperti ad orario ridotto.

Dal lunedì al venerdì aperti ore 7.30 - 17.00
Sabato aperti ore 7.30 - 13.00
Domenica chiusi

Prelievi solo di mattina ore 7.30 - 12.00
Esami strumentali: dal lunedì al venerdì ore 8.30 - 17.00, il sabato dalle 8.30 - 13.00

Ritiro dei referti
I referti potranno essere ritirati presso la sede centrale di Viale Michelangelo 13 o in quella di Via Epomeo a Soccavo. 
I pazienti che preferiscono non uscire di casa potranno richiedere, per gli esami che lo consentono, la consultazione dei referti on-line. Questa procedura può essere eseguita sul nostro sito web o tramite la nostra App e deve essere richiesta dal paziente al momento dell'accettazione.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite sul nostro sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Rione Alto (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:00 / 15.30 - 18.00
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Pasquale del Torto - uscia ascensore Metro Linea 1 – Napoli
  • 081.5468732
  • 081.5468732

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici