Quando si sta bene, il tempo vola!

Se i momenti più belli passano in fretta, la ragione risiede nella scienza. Uno studio pubblicato su "Science", infatti, ha testato come una sostanza rilasciata dal cervello quando si è particolarmente felici o eccitati, la dopamina, sia in grado di alterare la percezione del tempo. Al contrario, la carenza di questo neurotrasmettitore sarebbe capace di "dilatare" il trascorrere dei minuti. Per secoli, la percezione soggettiva del tempo ha preoccupato filosofi e artisti. Ora, la scienza potrebbe aver trovato la spiegazione neurobiologica di questo mistero. 

In uno studio su topi pubblicato su Science, i ricercatori del Centro Champalimaud di Lisbona hanno osservato che i neuroni che rilasciano dopamina hanno un ruolo nel modo in cui viene percepito il tempo. La dopamina è una sostanza chimica prodotta dal cervello associata con i centri del piacere e coinvolta nella ricompensa; i neuroni 'dopaminergici' che la rilasciano si trovano in una struttura profonda del cervello chiamata substantia nigra pars compacta, che, se danneggiata altera la percezione del tempo, come si vede nei malati di Parkinson. 

Questa sostanza è collegata a tutto ciò che il corpo attribuisce a premi e gratificazioni: ad esempio, è fra le sostanze rilasciate durante il sesso o quando si compiono atti di generosità. Quello che lo studio sarebbe riuscito a scoprire è che “l'inibizione o l'attivazione dei neuroni che producono dopamina è sufficiente per rallentare o accelerare la stima del tempo trascorso, rispettivamente”. Per questo “l'attività dei neuroni” in questione “riflette e può direttamente controllare il giudizio del tempo”.

Per approfondirne il ruolo, sono stati effettuati alcuni test sui topi. Per poter dimostrare come varia la percezione del tempo sulle cavie, il primo passo del test condotto dagli studiosi è stato un lungo addestramento finalizzato a insegnare ai topi come giudicare gli intervalli temporali. Il roditore, per ottenere un premio, doveva compiere correttamente due azioni. Avendo di fronte tre fori doveva mettere il naso nel centro, in questo caso veniva prodotto un suono. Alcuni istanti dopo, veniva emesso un secondo suono. 

A questo punto il topo doveva giudicare il tempo trascorso fra i due segnali acustici e compiere una seconda azione nel modo corretto. Se l'intervallo fra i due suoni aveva superato gli 1,5 secondi il topo avrebbe avuto un premio solo mettendo il muso nel foro di sinistra; in caso contrario, con un intervallo temporale più breve, la gratificazione sarebbe arrivata solo infilandosi nel foro di destra. 

Dopo tre mesi di allenamento - garantiscono gli autori - i topi più abili erano paragonabili, nel giudicare la lunghezza degli intervalli di tempo tra i due suoni, agli esseri umani. i neuroscienziati hanno insegnato topi a stimare se la durata di un intervallo tra due suoni fosse più o meno lunga di 1,5 secondi. Per capire se fosse l'attività dei neuroni a causare l'alterazione della percezione del tempo, il team ha utilizzato impulsi di luce (optogenetica) per stimolare o inibire i neuroni. "Stimolando i neuroni, i topi tendevano a sottostimare la durata. Viceversa inibendoli la sovrastimavano. Ciò dimostra che l'attività di questi neuroni da sola può alterare la percezione del tempo", ha spiegato Joe Paton, principale autore dello studio.

Giunti a questo punto i ricercatori hanno manipolato il rilascio di dopamina tramite la tecnica optogenetica, una scienza che utilizza segnali di luce per conseguire tale obiettivo. Per 4 topi è stata stimolata la produzione di questo neurotrasmettitore, per altrettanti è stata, invece, inibita. Sottoposti nuovamente al test dei suoni le cavie mostravano alterazioni opposte: il primo gruppo sottostimava gli intervalli di tempo, il secondo li sovrastimava. 

L'esperimento, va precisato, è stato circoscritto alla produzione di dopamina di un'area specifica del mesencefalo per una ragione chiara: è quella che viene attaccata dal morbo di Parkinson. Non a caso, dunque, chi soffre di tale malattia perde la bussola del tempo che passa.

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Rione Alto (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.00
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Pasquale del Torto - uscia ascensore Metro Linea 1 – Napoli
  • 081.5468732
  • 081.5468732

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici