Un cuore sano e in forma senza farmaci

A riposo batte circa 72 volte al minuto. Può sembrarti una cifra da poco, ma significa che in un’ora segna 4320 pulsazioni, pronte a diventare più di 100 mila in una giornata e quasi 38 milioni in un anno. Il cuore è l’organo più importante del corpo e, come vedi, è anche sottoposto a un lavoro particolarmente duro.



Eppure, non sempre ci si preoccupa di sostenerlo, come dimostra un recente sondaggio di Gfk Eurisko realizzato in collaborazione con l’Associazione fondazione italiana per il cuore: 8 persone a rischio vascolare (con diabete, ipertensione o fumatori) su 10 dichiarano di evitare sale e cibi grassi e ad alto contenuto di colesterolo.
Ma poi il 60% di queste fa vita sedentaria, è sovrappeso o obesa e il 17% consuma abitualmente alcolici. Dimenticando che i drink, uniti alle sigarette, raddoppiano i rischi cardiaci. Risultato: ogni anno in Italia quasi 160 mila persone hanno un infarto; circa un milione e mezzo di individui soffrono di una malattia delle coronarie e 30 mila subiscono un intervento cardiochirugico.

Il modo migliore per correre ai ripari? 

Affidandosi alla prevenzione e osservando le abitudini di vita corrette è possibile, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, scongiurare addirittura del 50% le patologie cardiovascolari. Ecco, quindi, una guida completa per mantenere in perfetta salute ed efficienza il tuo cuore.

Arterie più sane


Innanzitutto dai una svolta positiva al tuo modo di vivere, perché rabbia ed emozioni negative sono un vero e proprio veleno per il tuo cuore. Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet ha evidenziato come lo stress mandi “su di giri" l’amigdala, l’area cerebrale che elabora le emozioni. Questa, a sua volta, stimola il midollo osseo a produrre un maggior numero di globuli bianchi che bersagliano le arterie, infiammandole e favorendo i danni vascolari.
Non solo: quando si è perennemente tesi l’adrenalina va alle stelle, le coronarie si stringono, la frequenza cardiaca sale e, se c’è aterosclerosi, il rischio di infarto aumenta. La soluzione migliore è rispondere alle pressioni con una sonora risata. 

Dolci e junk food? Vanno dimenticati


Una volta ritrovato il buonumore intervieni sulle tue abitudini a tavola. I pilastri salvacuore sono frutta e verdura, che devono costituire un terzo dei cibi quotidiani, e in più l’olio extravergine d’oliva, ricco di grassi buoni e antiossidanti. Largo anche a pesce, pasta, riso, cereali integrali e pollame. Meglio limitare a una sola volta alla settimana le carni rosse. Concesse 2 volte, invece, uova, latticini (tassativamente magri) e salumi come prosciutto crudo sgrassato bresaola. Inoltre considera i dolci un'eccezione. 

Leggi le etichette

Chi assume alimenti troppo saporiti (ricchi di zucchero o di sale) corre un rischio più elevato di avere un’ipertrofia del ventricolo sinistro e maggiori segni di stress muscolare. Il segreto per evitare rischi è leggere le etichette degli alimenti che acquisti ed evitare quelli che contengono grassi idrogenati.
Occhio pure a quello che bevi: sono confermati gli effetti positivi del vino rosso, ma bevuto con moderazione (un bicchiere a pasto) perché un abuso può provocare un aumento della pressione arteriosa e provocare disturbi del ritmo cardiaco. Concesso il caffè, a patto di non superare le 2-3 tazzine al giorno.

Walking e danza aiutano a non perdere il ritmo


Un ingrediente fondamentale per mantenere in salute il cuore è l'attività fisica, ma per assicurarsi i benefici non ci si deve trasformare in atleti. Basta camminare 20 minuti al giorno a passo sostenuto per ridurre del 30-40% il rischio di rimanere vittima di una malattia cardiaca. Come tutte le attività aerobiche, il walking abbassa i livelli di colesterolo cattivo, riduce i picchi della glicemia e, accoppiato alla corretta alimentazione, contrasta chili di troppo e la sindrome metabolica, fattori che quadruplicano la probabilità di soffrire di disturbi cardiovascolari. Se durante la camminata non riesci a parlare meglio rallentare, poiché è il segnale che stai sottoponendo il tuo cuore a uno sforzo eccessivo.
L’alternativa perfetta alla camminata è il ballo: vero elisir salvacuore che aiuta a prevenire l’infarto. La danza, inoltre, è una disciplina divertente per stare con gli altri e, soprattutto, per mettere alle corde lo stress, subdolo nemico del cuore.

Mai sottovalutare i segnali d'allarme

Se vuoi prenderti cura del tuo apparato cardiocircolatorio in modo completo, non basta prevenire i rischi adottando sane abitudini. Occorre anche imparare a non sottovalutare alcuni segnali in grado di indicare una sofferenza del muscolo cardiaco, senza per forza pensare al peggio. Se si avverte uno sfarfallio al petto oppure si sente il cuore che batte in gola mentre e non si hanno motivi per essere tesi e nervosi, occorre parlare con il medico.
Inoltre, per difenderti al meglio bisogna saper individuare i sintomi che possono far sospettare un infarto. Gli uomini avvertono il classico dolore al torace, nelle donne può capitare che la fitta tenda a ripercuotersi sul dorso, tanto da essere scambiata per un mal di schiena.
L'allarme, scatta quando, insieme agli altri segnali, si accusa anche mancanza di fiato. La prima cosa da fare è chiamare il 118 oppure andare al pronto soccorso. Un elettrocardiogramma e il dosaggio di alcuni marcatori nel sangue (il principale è la troponina) saranno sufficienti per fare chiarezza.

Qualche controllo in più durante la menopausa

Al termine dell'età fertile il cuore diventa più fragile perché non ha più dalla sua parte lo scudo protettivo degli estrogeni, che impediscono l'ostruzione delle arterie provocata dalle placche aterosclerotiche. Perciò, quando si entra in menopausa bisogna mettere in nota un controllo cardiologico, soprattutto se si ha il girovita che misura più di 88 cm, si è sedentarie e fumatrici. Lo specialista può prescrivere alcuni esami del sangue (emocromo, elettroliti, colesterolo totale e Hdl,  glucosio e trigliceridi), per valutare meglio i fattori capaci di mettere a rischio la salute del cuore.
Quindi, controllerà lo stile di vita per assicurarsi che non ci siano abitudini dannose per il benessere cardiovascolare e suggerirà le eventuali modifiche da mettere in atto.

Fonte: starbene.it

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici