Dolore al cuore: può essere ansia?

L'ansia è una condizione patologica che coinvolge molte persone, produce difficoltà gravi nella vita degli individui e spesso è oggetto di pregiudizi, scarsa attenzione e trattamenti inadeguati. 



Per cominciare, è di grande importanza differenziare le condizioni fisiologiche dalle condizioni patologiche. Essere nervoso prima di un colloquio di lavoro, dormire poco i giorni che precedono esami all’Università, sentire lo stomaco chiuso quando si esce per la prima volta con una persona che ci piace è il modo che il nostro organismo ha di rispondere allo stress (sia piacevole che spiacevole).

Un sistema altamente efficiente

Una serie di modificazioni di tipo neuroendocrino e neurofisiologico possono produrre transitoriamente aumento della pressione sanguigna, frequenza cardiaca, frequenza e profondità degli atti respiratori, sudorazione, perdita di appetito e tanto altro. Finito lo stimolo tutto torna alla norma, la reazione allo stress termina e si torna alla vita di prima. Questo è un sistema adattativo che la natura ha elaborato per gli esseri viventi più complessi. È un sistema altamente efficiente, che è rimasto sostanzialmente invariato durante tempi evolutivi lunghissimi. Nell’uomo si pongono almeno tre condizioni che ci aiutano a spiegare quando l’ansia diventa una patologia.

La capacità di gestire lo stress

Innanzitutto, il sistema dello stress funziona bene in acuto. Nella società odierna è invece frequente l’esposizione allo stress cronico, pensiamo all’individuo esposto a mobbing sul lavoro o al ragazzino esposto a bullismo in classe, mesi e mesi di tensione di frustrazione, rabbia, paura. Non ci sono vie di fuga. Il sistema dello stress resta costantemente attivato fino a quando va letteralmente in tilt. L’individuo non dorme più, diventa ipereattivo agli stimoli, l’emotività risulta mal controllata. Ha tremori alle mani quando ha a che fare con gli altri. Insomma sta male. Altro caso è invece quando individui crescono con una forte incapacità di reagire agli stimoli di perturbazione. La capacità di gestire lo stress risulta fin dalla più giovane età compromessa.

Ci sono tante forme intermedie

Da un punto di vista etologico, la natura tende ad eliminare molti soggetti che risultano “inadatti” alla sopravvivenza. In questo senso nella nostra società sopravvivono le imperfezioni (e a volte anche con successo), pertanto esistono persone con una fragilità biologica nella gestione dello stress che, esposti alla tensioni quotidiane sviluppano con la pubertà o con la maggiore età un Disturbo d’Ansia. Infine esistono tutte le forme intermedie. Persone che presentano una gestione dello stress accettabile, ma che a seguito di sollecitazioni elevate, ma apparentemente non intollerabili, tendono a sviluppare un Disturbo d’Ansia. Si tratta di individui che verosimilmente superano una certa soglia di stimolazione del sistema dello stress, che peraltro ha funzionato in modo accettabile altri momenti della vita, e producono una condizione sintomatologica tale da rendere necessario l’intervento di un medico (quando viene riconosciuta). Sono condizioni diffuse.

«Patologie ad elevata frequenza»

I Disturbi d’Ansia con intensità clinicamente rilevante interessano ben oltre il 10% della popolazione. Coinvolgono una quota consistente di persone giovani, in età di lavoro, nel periodo in cui si stanno costruendo una famiglia. Insomma producono un impatto in termini emotivi ed economici notevolissimo. Nei Pronto Soccorso dei nostri ospedali vengono definite con il termine tecnico di “patologie ad elevata frequenza” cioè persone che con frequenza elevata chiedono visite ed esami urgenti. Il motivo? Disturbi cardiologici o respiratori o neurologici che si risolvono con una diagnosi di disturbo d’ansia.

Fonte: corriere.it

Prestazioni

Cerca tra le prestazioni

Esami di Laboratorio

  • Chimica Clinica
  • Ematologia
  • Microbiologia
  • Radioimmunologia
  • Biologia Molecolare
  • Dosaggio farmaci e droghe
  • Test di intolleranza alimentare
  • Tossicologia
  • Breath Test
  • Ricerca Papilloma Virus
  • Diagnostica Allergologica
  • Approfondisci

Radiologia Diagnostica

  • Radiologia digitale
  • Risonanza Magnetica Aperta
  • TAC 3D Multislice
  • Ecografia
  • Ecocardiografia
  • Ecocolodoppler
  • Mammografia digitale
  • M.O.C. Dexa
  • Ortopantomografia
  • Dentascan
  • Approfondisci

Medicina Nucleare

Scintigrafie
  • Cardiologica
  • Renale
  • Endocrinologica
  • Epatica
Ricerca di patologie a carattere focale
  • Lesioni ossee di tipo benigno o maligno
  • Ricerca di lesioni primitive (vascolari, neoplastiche, flogistiche)

Convenzioni

Il Centro Basile è accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, con l'ASL Napoli 1 e convenzionato con numerosi Enti.

L'elenco degli esami in convenzione e le relative tariffe sono disponibili in accettazione e alla seguente pagina web.

È necessaria l'impegnativa del Medico di base ed un documento di riconoscimento.
Approfondisci

Servizio trasporti

Sede Principale

  • 7:00 - 20:00
    (Prelievi: 7.00 - 12.00 / 15.00 - 17.00)
  • 7:00 - 13:00 (Prelievi: 7.00 - 11.00)
  • 8:00 - 13:00 (Prelievi: 8.00 - 11.00)
  • NAPOLI Viale Michelangelo, 13
  • 081.5781262 - 081.5789596 - 081.5784343
  • 081.5788792

Sede Arenella (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via Giacinto Gigante, 86/88
  • 081.5448849
  • 081.5448849

Sede Vomero (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Raffaele Morghen 129 – Napoli
  • 081.5788467
  • 081.5788467

Sede Rione Alto (solo laboratorio)

  • 7:30 - 12:30 / 15.30 - 18.00
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 12:30 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • Via Pasquale del Torto - uscia ascensore Metro Linea 1 – Napoli
  • 081.5468732
  • 081.5468732

Sede Soccavo (Radiologia Diagnostica e Laboratorio)

Reparto Laboratorio

  • 7:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 7:30 - 12:30

Reparto Radiologia

  • 8:30 - 13:30 / 14.30 - 18.30
  • 8:30 - 12:30
  • NAPOLI Via Epomeo, 219
  • 081.7283816
  • 081.7283816

Sede Fuorigrotta (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 13.00 / 15.00 - 18.30
    (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 7:30 - 11:00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • NAPOLI Via E. Arlotta, 21
  • 081.2391774

Sede P.co San Paolo (Solo Laboratorio)

  • 7:30 - 12.00 / 15.30 - 18.00 (Prelievi: 7.30 - 11.00)
  • 8.00 - 11.30 (Prelievi: 8.00 - 10.30)
  • NAPOLI Via M. Bakunin, 15
  • 081.7678065

Scrivici